Sanità

La salute in primo piano

La sanità pubblica piemontese deve essere valorizzata attraverso la gestione razionale dei costi, del personale medico e amministrativo, degli ospedali. Le strutture ospedaliere devono essere ripensate e progettate, iniziando da quelle più urgenti come le Torri chirurgiche per arrivare alla Città della Salute, per la quale l’Università e il Comune di Torino devono definire gli spazi. Il Piemonte non è costituito solo da grandi realtà: per questo è necessario garantire una rete di servizi che non lasci isolati i territori – come la montagna – più lontani dai capoluoghi.

Al centro, quindi, i cittadini con i loro bisogni, a cominciare dalle fasce più deboli: in quest’ottica saranno realizzati progetti straordinari come l’apertura della scuola di odontoiatria per cure a basso costo o l’impiego di medici volontari. Saranno, inoltre, mantenute e sviluppate una serie di eccellenze: prevenzione, screening, accompagnamento alla nascita, monitoraggio dei rischi ambientali, sicurezza sul lavoro.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInEmailStumbleUponDigg
Commenta questo articolo